climbing

adrenalina e natura, una sfida con se stessi in paesaggi mozzafiato   

Arrampicarsi su falesie a picco sul mare è una passione condivisa in tutto il territorio della Riviera di Ulisse.

Splendidi panorama e scorci naturali mozzafiato raggiungibili solo dopo una bella arrampicata in solitaria o in compagnia.

 

Ritrovo principale degli appassionati dell'arrampicata è la vicinissima Piana di Sant'Agostino, circa 18 km da Terracina e praticamente attaccata a Sperlonga.

 

Con pareti calcaree esposte al sole, ideali per arrampicate anche invernali, la Piana di Sant'Agostino è divisa in due grandi strutture rocciose, il Monte Moneta (270 m) e il Monte Vannelamare (257 m) ricche di percorsi e vie di arrampicata.

Principali vie

Castello Invisibile:  è un settore composto principalmente da vie facili con difficoltà bassa. Sono una ventina di itinerari lunghi 20 m. 

Paretone del Chiromante: enorme parete calcarea percorribile da qualsiasi via, costituisce la parte principale dell'arrampicata a Sperlonga.

 

Monte Moneta (270 m), 174 vie con la maggior parte delle sue pareti esposte al sole è perfetto anche nei mesi invernali. 

 

Grotta dell’ Aeronauta: dalla Spiaggia dell’Aeronauta, oltre la Piana di Sant’Agostino, si raggiunge l’Approdo dei Proci e i 300 gradini. Alte pareti soleggiate e strapiombi sul mare per arrampicate mozzafiato.